bambino napoletano abusato

Lo conosce sui social usando falsi profili, gli dà appuntamento a Salerno e abusa sessualmente di lui. E’ l’inquietante vicenda ricostruita dalla Polizia di Stato che ha portato all’arresto di un uomo, G.F., nei cui confronti è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dalla Procura di Salerno. L’orco risiede in provincia di Avellino.

Campania, abusa di 13enne napoletano: arrestato orco

L’indagine è partita dalla denuncia sporta dalla mamma del 13enne, che aveva notato gli atteggiamenti insoliti del figlio (nervosismo, insonnia). Dopo aver ascoltato la vittima, gli agenti della Polizia di Stato e della Polizia postale, supportati dagli agenti del centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia di Roma, sono arrivati a fare luce sulla vicenda.

Il pedofilo usava falsi profili online per adescare le sue vittime. Nel caso del 13enne, è arrivato a concordare con lui un appuntamento a Salerno. Proprio qui si sarebbe consumato l’abuso sessuale. Un trauma che ha lasciato gravi segni di disagio psicologico nel ragazzino, il quale, una volta rientrato a casa, ha manifestato il suo malessere sotto gli occhi della mamma. A quel punto la donna ha deciso di vederci chiaro.

L’interrogatorio di garanzia

Dopo la denuncia, gli investigatori hanno passato al setaccio il traffico telefonico e telematico dell’indagato oltre che analizzato nel dettaglio la sua presenza sul web facendo emergere pesanti indizi di colpevolezza. Ora è in carcere in attesa dell’interrogatorio di garanzia. Gli investigatori cercheranno di estendere le maglie dell’inchiesta per capire se altre vittime sono finite nella rete del pedofilo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it