concerto neomelodico quarto

Un altro concerto abusivo, l’ennesimo nella provincia di Napoli che non è passato inosservato ai carabinieri. Nella notte tra il 14 e il 15 settembre scorso, infatti, nella zona di Quarto, i militari dell’arma della tenenza locale sono intervenuti in una corte condominiale di via Trefole, per una segnalazione di musica ad alto volume.

I carabinieri hanno constatato che si trattava di un concerto di un noto cantante neo-melodico organizzato da una residente per il 18esimo compleanno del figlio. Quando sono giunti sul posto hanno spento la musica spenta e hanno interrotto tutti festeggiamenti sanzionando i responsabili dell’evento non autorizzato.

Nei guai il neomelodico Nico Femiano

Stessa sorte è toccata pochi giorni fa al noto cantante napoletano Rico Femiano. Il 37enne, molto noto nel panorama musicale partenopeo, è stato beccato dagli agenti del commissariato di Bagnoli durante una festa in strada abusiva.

Il cantante si stava esibendo in via Boezio, nel piazzale nei pressi della stazione Dazio della Cumana e poco distante dall’edificio dove abita la ragazza prossima al matrimonio. Senza alcuna autorizzazione erano state posizionate le casse in strada ed era stato allestito il necessario per il piccolo concerto, che aveva richiamato ad assistere una quarantina di persone tra vicini di casa e conoscenti della giovane.

All’arrivo dei poliziotti la piccola folla si è rapidamente allontanata. Il neomelodico e il padre della sposa sono stati identificati e, dopo i controlli del caso, verificato che non c’era stata nessuna concessione e che non venivano rispettate le misure anti Covid, è scattata per i due la sanzione.

La denuncia di Borrelli

In questi giorni, in altre zone della città, altri concerti abusivi hanno visto protagonisti il cantante Tony Colombo e la tiktoker Rita De Crescenzo; a segnalarlo, il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che ha pubblicato sui propri social il video di una esibizione del neomelodico tra i vicoli di Forcella.

Il consigliere regionale Borrelli ha fatto poi sapere, sempre tramite i social network, di aver denunciato la tiktoker Rita De Crescenzo, protagonista di una esibizione abusiva, nella notte tra domenica e lunedì, tra i vicoli del Pallonetto di Santa Lucia, con tanto di “musica a tutto volume durante la notte, e fuochi d’artificio fatti esplodere tra i palazzi, senza alcuna autorizzazione” sottolinea il consigliere regionale. “Tolleranza zero per chi non rispetta le regole e mette in pericolo la pubblica sicurezza e la salute delle persone. Senza autorizzazioni e norme di sicurezza queste feste non si possono fare, chi viola le normative va denunciato e punito” ha concluso Borrelli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it