Un operaio di 49 anni è morto a Casal di Principe, in provincia di Caserta, dopo che il tetto del capannone sul quale stava lavorando ha ceduto improvvisamente. La vititma si chiamava Francesco Petito ed era originario di Cesa, piccolo comune dell’Agro Aversano.

Casal di Principe, crolla il tetto del capannone: operaio muore a 49 anni

Secondo una prima ricostruzione, il 49enne sarebbe precipitato da un’altezza di cinque metri. Stava lavorando per conto di un’impresa su un capannone industriale di via Saturno quando, per motivi ancora da chiarire, il tetto è crollato.

Sul posto poco dopo è giunto un mezzo del 118, che ha trasportato il lavoratore all’ospedale di Aversa, poi trasferito nell’azienda ospedaliera di Caserta dove è deceduto. La dinamica dell’incidente è in corso di accertamento da parte dei carabinieri della Compagnia di Casal di Principe. La Procura di Napoli Nord ha aperto un’inchiesta. I militari dell’Arma hanno già raccolto le testimonianze dei presenti e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza utili per ricostruire l’accaduto. Da accertare anche se siano state adottate tutte le misure di sicurezza e appurare eventuali responsabilità.

L’autopsia

Sulla salma è stato disposto l’esame autoptico con relativo trasferimento all’istituto di medicina legale. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi in queste ore sui social, tra questi anche quello del sindaco di Cesa Enzo Guida:  La nostra comunità è stato colpita da un nuovo lutto, un nuovo decesso sul luogo di lavoro. Purtroppo ha perso la vita un padre di famiglia, nel mentre lavorava su di un cantiere. Francesco Petito, 49 anni, da tutti conosciuto a Cesa. Siamo vicini alla famiglia per questo immenso lutto”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it