Notte di sangue a Capua, in provincia di Caserta, dove un ragazzo ha colpito un buttafuori alla testa con una pietra, perché si era rifiutato di fare entrare lui e la fidanzata nel locale. E’ successo tra sabato e domenica, nel centro storico della città casertana. Il giovane, originario di Bellona, è stato deferito a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Mara Capua Vetere.

Capua. “Non potete entrare nel locale”: ragazzo colpisce buttafuori alla testa con una pietra

Come riporta Edizione Caserta, il ragazzo aveva provato ad entrare all’interno con la ragazza – entrambi sotto effetto di alcol –  in un locale della zona di piazza dei Giudici dove si stava svolgendo una festa privata. Ma l’addetto alla sicurezza, notando il loro stato, si è rifiutato di farli accedere al locale scatenando così la reazione violenta del giovane.

Ha cominciato a inveire contro il buttafuori, pretendendo di entrare. Poi ha afferrato una pietra dalla fioriera e  l’ha utilizzata come un’arma colpendo più volte l’uomo alla testa. L’aggressore l’ha lasciato sanguinante in terra mentre nella zona si scatenava il parapiglia.

Sul posto è giunta un’ambulanza e la pattuglia dei carabinieri della locale Compagnia. I militari sono riusciti a immobilizzare il giovane che è stato condotto in caserma e denunciato a piede libero. Il bodyguard ha rimediato dodici punti di sutura alla testa ed è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it