aggressione casertano

Santa Maria Capua Vetere. Picchiato e lasciato moribondo sull’asfalto, brutale aggressione in centro città. Un giovane di 26 anni è stato massacrato di botte, nella gioranta di ieri, nei pressi della villa comunale a Santa Maria Capua Vetere. Come anticipa il giornale EDIZIONE CASERTA, l’aggressione è avvenuta in via Carlo Santagata.

Ancora da chiarire i motivi che avrebbero scatenato la lite tra i due ragazzi. Dalle parole grosse subito si è passato ai fatti. Il 26 è stato preso a calci e pugni e lasciato in strada sanguinante dall’aggressore che si è poi dato alla fuga.

Il giovane è stato caricato a bordo di un’ambulanza e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Maddaloni. Le sue condizioni non sono gravi, ma aveva contusioni in diverse parti del corpo. Indagini in corso, da parte dei carabineiri, per risalire all’identità dell’aggressore

continua a leggere su Teleclubitalia.it