assegno unico figli requisiti pagamenti

L’Assegno unico partirà ufficialmente dal mese di marzo 2022. In data odierna è già possibile effettuare la domanda online, presso il sito dell’Inps, per ricevere l’Assegno unico e universale per figli.

Tutte le misure varate in precedenza (detrazioni, assegni familiari, bonus mamma domani, bonus bebè) saranno compresse nell’Assegno unico.

Assegno unico per figli, gli importi

L’importo massimo è di 175 euro a figlio al mese fino ai 18 anni, l’importo minimo è 50 euro al mese per figlio.

Chi può chiedere l’Assegno e come si riceve l’importo

L’assegno spetta a tutte le famiglie con figli, vale per ogni figlio dal settimo mese di gravidanza ai 18 anni di età, e in misura ridotta sino ai 21 anni. La domanda va presentata da uno dei due genitori. Il pagamento avviene tramite un Iban intestato al richiedente o con bonifico domiciliato.

Quando e come si presenta la domanda

Dal primo gennaio 2022 l’Inps ha attivato un servizio online cui si accede con Spid, Carta d’identità elettronica o Carta nazionale dei servizi. Diversamente, per la procedura on line ci si può rivolgere a un patronato.

Per le domande presentate sino al 28 febbraio la prima erogazione è prevista a marzo. Per le domande presentate dopo il 28 febbraio l’erogazione è prevista dal mese successivo a quello di inoltro della domanda. Per le domande presentate sino al 30 giugno si ha diritto ad avere gli arretrati da marzo.

Compatibilità con il Reddito di cittadinanza

Chi riceve il Reddito di cittadinanza riceverà l’Assegno unico direttamente dall’Inps, senza necessità di presentare domanda.

Assegno unico, i requisiti

La domanda di assegno unico e universale può essere presentata dai soggetti in possesso dei requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno (art. 3 del D. Lgs. n. 230/2021), per ogni figlio minorenne a carico e per ciascun figlio maggiorenne a carico fino al compimento dei 21 anni di età.

I figli maggiorenni, in particolare, per potere beneficiare dell’assegno devono essere in possesso, al momento della presentazione della domanda, di uno dei seguenti requisiti:

  • frequenza di un corso di formazione scolastica o professionale ovvero di un corso di laurea;
  •  svolgimento di un tirocinio ovvero di un’attività lavorativa e possesso di un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro annui;
  •  registrazione come disoccupato e in cerca di lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego;
  • svolgimento del servizio civile universale.
continua a leggere su Teleclubitalia.it