Ancora un’aggressione ai danni del personale medico-sanitario. Stavolta accade ad Acerra, in provincia di Napoli, dove un uomo ha frantumato la vetrata dell’accettazione della clinica Villa dei Fiori dopo aver preteso dai sanitari che visitassero il figlio di 12 anni.

Acerra, assalto alla Clinica dei Fiori: pugni contro vetrata dell’accettazione

L’episodio è stato denunciato dall’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate” che, su Facebook, ha pubblicato le immagini dei danni arrecati al pronto soccorso. 

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo è arrivato nella struttura sanitaria con il figlio adolescente, privo di sensi perché svenuto. Il personale sanitario ha avvisato il padre del paziente che, vista la giovane età del ragazzino, avrebbe dovuto dirigersi verso l’ospedale pediatrico Santobono di Napoli. L’uomo, però, non ha voluto sentire ragioni ed ha così sferrato diversi pugni contro la vetrata dell’accettazione, distruggendola.

Momenti di panico si sono vissuti in quel momento, al punto che gli infermieri e i medici si sono visti costretti ad allertare le forze dell’ordine. Ma proprio in quegli istanti, il signore è riuscito a scappare. Gli agenti di polizia di Acerra, che indagano sul caso, sono sulle sue tracce e hanno già acquisito le immagini di videosorveglianza al fine di rintracciare l’autore del vile gesto.

continua a leggere su Teleclubitalia.it