Giugliano. Istituita una mini zona rossa al campo rom di via Carafiello a Giugliano. Il Presidente della Regione Campania ha appena firmato una nuova ordinanza con la quale dispone nuove misure per contenere il contagio.

Al momento sono sette i cittadini di etnia rom risultati positivi al Covid-19. Ieri mattina, dopo aver appreso la positività di un cittadino, attualmente ricoverato a Pozzuoli, gli operatori dell’Asl Napoli 2 Nord hanno effettuato i tamponi a coloro che sono entrati in contatto con il positivo, principalmente familiari. Stamattina è stata comunicata la positività del nucleo familiare. Nelle prossime ore verranno eseguiti tamponi a tappeto per individuare eventuali nuovi contagi.

L’ordinanza di De Luca

A partire da oggi e fino al 15 settembre 2021, è fatto obbligo di isolamento domiciliare, con divieto di allentamento dalle dette abitazioni, ai cittadini aventi residenza, domicilio o dimora preso il Campo Rom di via Carrafiello. Disposto anche il divieto di transito in ingresso e in uscita dal Campo Rom.

Ai cittadini, si legge nell’ordinanza, “è consentito rientrare alla propria residenza, domicilio o dimora sita nel campo Rom e di rimanervi in regime di isolamento domiciliare nonché di sottoporsi a tutti i controlli sanitari disposti dalla ASL competente”.

E’ fatta salva la possibilità di transito in ingresso ed in uscita dal Campo Rom “da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’attività di assistenza, limitatamente alle presenze che risultino necessarie allo svolgimento di dette attività e a quelle di pulizia e sanificazione dell’area e dei locali e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale”, si legge ancora. Non è consentita l’uscita dall’area indicata per lo svolgimento di attività lavorativa.

Il Comune di Giugliano, d’intesa con l’Unità di Crisi regionale e con il supporto della Protezione civile e del volontariato, “assicura ogni forma di assistenza ai cittadini, anche attraverso la somministrazione di derrate alimentari e generi di prima necessità per tutta la durata di efficacia del presente provvedimento”. L’ingresso è presidiato dalle forze dell’ordine e dalla Polizia Municipale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it