arrestato fuga polizia napoli

Ruba un cellulare e scappa: in manette un 43enne napoletano. Si tratta di Giuseppe Secce.

Napoli, ruba cellulare e scappa: in manette 43enne

Ieri mattina gli agenti del Commissariato San Ferdinando, transitando su via Partenope, hanno notato una persona a bordo di uno scooter che, alla loro vista, ha effettuato un’inversione di marcia per darsi alla fuga in direzione di via Chiatamone. Ne è nato un inseguimento. Il motoveicolo ha proseguito la sua corsa effettuando manovre pericolose per la circolazione stradale fino a quando, in piazza Amedeo, ha fatto perdere le proprie tracce.

In quei frangenti la volante ha comunicato alla Centrale Operativa le descrizioni del veicolo in fuga e del conducente che, all’altezza di corso Vittorio Emanuele a Napoli, è stato intercettato dai Falchi della Squadra Mobile. Il fuggitivo, alla loro vista, ha tentato di allontanarsi. Tuttavia ha impattato contro la moto di servizio facendo rovinare al suolo gli operatori che lo hanno bloccato. Gli agenti lo hanno quindi trovato in possesso di un coltello a serramanico e di un telefono cellulare, quest’ultimo rubato poco prima in un esercizio commerciale di via Chiatamone.

Inoltre, durante le fasi dell’identificazione, il malvivente ha fornito generalità false. Ha infatti esibito una carta d’identità risultata alterata ed è stato accertato che si trovava a bordo di uno scooter rubato lo scorso 26 agosto . Giuseppe Secce, 43enne napoletano sottoposto alla misura alternativa della semilibertà, è finito in manette. Deve rispondere di diversi reati. Tra di essi furto con destrezza, lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento di beni della Pubblica Amministrazione, ricettazione.

Foto: archivio

continua a leggere su Teleclubitalia.it