Un incentivo pensato per allargare la famiglia. Il bonus “mamma domani” 2021, che ha un importo di 800 euro, può essere richiesto all’ottavo mese di gravidanza, al momento della nascita, adozione o affidamento preadottivo del figlio. Può essere richiesto ancora per qualche mese prima, poi verrà assorbita dall’assegno unico universale per i figli, che entrerà in vigore a partire dal prossimo gennaio 2022.

Bonus “mamma domani” 2021: 800 euro di premio nascita o adozione. Come richiederlo

Il bonus può essere richiesto anche in caso di parto antecedente all’ottavo mese di gestazione. Sia l’adozione che l’affidamento a cui fa riferimento la normativa Inps possono essere nazionali o internazionali.

Sono necessari alcuni requisiti per poter richiedere il bonus. Le gestanti e le madri, cittadine italiane o straniere (comunitarie e non) devono essere regolarmente presenti e residenti in Italia, anche con permesso di soggiorno regolare.

La domanda deve essere presentata all’INPS attraverso i servizi telematici accessibili direttamente dal richiedente sul sito dell’ente; tramite i numeri del Contact Center dedicato(803164 da rete fissa o 06164164 da rete mobile) oppure tramite enti di patronato.

È necessario allegare la certificazione dello stato di gravidanza, rilasciata dal medico curante, con la presunta data del parto. Se invece il figlio è già nato, sarà la madre a dover autocertificare nella richiesta la data del parto e le generalità del neonato. In caso di adozione o affidamento va certificata la data di adozione, allegando i provvedimenti dell’autorità competente. Per le adozioni internazionali, serve che l’ingresso del minore in Italia sia autorizzato dalla Commissione per le Adozioni Internazionali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it