raffaella carrà marito figli età altezza nome vero

Non sono ancora note le cause del decesso di Raffaella Carrà. Secondo alcune indiscrezioni, la ballerina, cantante e conduttrice televisiva, sarebbe stata stroncata da una malattia che da qualche tempo l’aveva colpita.

Età, altezza e vero nome di Raffaella Carrà

Il suo vero nome non era Raffaella Carrà, come tutti l’abbiamo conosciuta. All’anagrafe, infatti, era Raffaella Maria Roberta Pelloni. Il suo nome d’arte le fu suggerito dal regista Dante Guardamagna che associò il suo nome Raffaella al cognome del pittore Carlo Carrà. Era nata a Bologna il 18 giugno del 1943. Aveva 78 anni. Era alta 168 centimetri.

Causa morte

Non è nota la causa del decesso della Carrà. La famiglia ha mantenuto il massimo riserbo sui motivi della morte. Secondo quanto trapelato da ambienti giornalistici, era stata colpita negli ultimi mesi da una malattia che l’ha debilitata nel giro di poco tempo. L’ipotesi più probabile è che sia stata stroncata da un tumore, ma non ci sono conferme ufficiali in tal senso. L’unico a parlare subito dopo la notizia è stato il compagno, Sergio Iapino.  “Raffaella ci ha lasciati​ – ha scritto Sergio -. È andata in un mondo migliore dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”.

Vita privata, marito e figli di Raffaella Carrà

Raffaella è cresciuta con la mamma e la nonna, poiché il padre, come lei stessa ha dichiarato, non era presente durante la sua infanzia. “Mio padre era danarosa ma troppo playboy: per questo mia madre divorziò nel 1945”. Uno dei suoi punti di riferimento era il fratello Renzo, che è venuto a mancare a 56 anni stroncato da un cancro al cervello. Raffaella Carrà è molto legata ai figli di lui: Matteo e Federica.

La showgirl non si è mai sposata. Si è legata dal 1969 al 1980 a Gianni Boncompagni, scomparso poi nel 2017. Ha poi confessato al magazine di gossip “Chi” che per anni è stata al fianco dell’autore televisivo Sergio Japino, senza mai però avere dei figli. Le ragioni erano di tipo anagrafico. Infatti, quando poi ha condiviso con Sergio il desiderio di maternità lui è stato entusiasta, ma Raffaella ha avuto una doccia fredda dopo un colloquio col ginecologo. Il medico infatti le ha detto chiaramente che ormai era troppo tardi e così lei si è rassegnata al volere di Madre Natura e ha preferito evitare di sottoporsi a qualsiasi terapia.

continua a leggere su Teleclubitalia.it