allarme delta variante indiana italia pregliasco

C’è preoccupazione in Italia e in Europa per la diffusione della variante Delta, detta anche variante Indiana. In Gran Bretagna i contagi hanno ripreso a salire nonostante l’imponente campagna vaccinale messa in moto negli ultimi mesi. Alcune riaperture sono state rinviate.

Allarme anche in Italia per variante Delta: “Buca il vaccino”

In Gran Bretagna al momento sono dodici i vaccinati che sono deceduti dopo aver contratto la variante indiana. A lanciare l’allarme in Italia su Adkronos è il virologo fabrizio Pregliasco, docente dell’Università statale di Milano. “Preoccupa anche per il focolaio a Milano dove ha colpito un vaccinato. Dalle valutazioni inglesi rimane ancora una protezione dalla malattia dell’80% dopo la prima dose e del 95% dopo la seconda – spiega Pregliasco – quindi è importante eseguire entrambe le dosi e farlo velocemente”.

Poi prosegue: “Buca il vaccino, quindi permane la convivenza ancora un po’ pesante con dei casi gravi”. Pregliasco poi fa delle precisazioni sulla diffusione della mutazione in Italia: “Il dato finora è basso, ma probabilmente è sottovalutata. Dobbiamo farci più attenzione. Il rischio, “come ho detto fin dall’inizio – ricorda – è che in autunno ci sia un rialzo dei contagi, un colpo di coda del virus“. Quanto a una eventuale stretta sui viaggi per chi arriva dall’Inghilterra, ipotizzata dal premier Draghi, “sarebbe importante – afferma – anche per ribadire che questo liberi tutti della zona bianca non deve farci abbassare la guardia”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it