campania zona gialla

Come ogni venerdì si attende il monitoraggio dell’Iss per i colori delle regioni. Al momento ciò che appare certo è che nessuna regione d’Italia ha numeri da zona bianca. Dunque resta ancora la suddivisione dell’interno paese tra zone rosse, arancioni e gialle.

Ad oggi è passato troppo poco tempo per verificare eventuali effetti delle riaperture del 26 aprile sui contagi. La Valle d’Aosta è l’unica regione in bilico tra la zona arancione e il ritorno in zona rossa. Dovrebbero restare in arancione Calabria, Sicilia e Basilicata. La Puglia è l’unica delle regioni arancioni a poter sperare realisticamente di entrare nella fascia colorata con minori restrizioni. Spera di passare in arancione anche la Sardegna.

Campania ancora zona gialla?

Per quanto riguarda la Campania, la situazione è ancora incerta. Sono ancora troppi i nuovi positivi ogni giorno come pure la percentuale dei positivi al tampone, circa doppia rispetto a quella della media del Paese. Il dato positivo è invece quello relativo alle terapie intensive che inizia a calare.

Pertanto nonostante gli oltre 91 mila positivi al virus, attualmente  in Campania, tale numero record di infetti non si traduce in un’alta pressione sugli ospedali. Per quanto riguarda i decessi i numeri restano stabili e la regione è ancora tra quelle con la più bassa mortalità d’Italia.

Questo dunque potrebbe far pensare che la Campania resti in zona gialla ancora per la prossima settimana. Non dovrebbe tornare in arancione lunedì. Ma domani si avrà certezza in tal senso.

Leggi anche: Variante indiana a Napoli, 2 casi sospetti. C’è l’esito

In base alle ultime disposizioni e alle ordinanze del Ministro della Salute, questa è la suddivisione:

  • zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto e alle province autonome di Bolzano e di Trento;
  • zona arancione: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta;
  • zona rossa: Sardegna.
continua a leggere su Teleclubitalia.it