angela da mondello in tv napoli video

E’ arrivata a Napoli Angela Chianiello. La casalinga diventata famosa grazie alla sua battuta “Non ce n’è Coviddi” è stata ospite ieri della trasmissione “Solo a verità”, il programma condotto da Enzo Bambolina sull’emittente “Tv Campane”.

Napoli, arriva Angela Da Mondello: “Vieni a Palermo che ti faccio fare la posteggiatrice”

Angela da Mondello è sbarcata a Napoli, con tanto di cachet, per parlare della querelle scoppiata con Barbara d’Urso. La donna ha lanciato numerosi appelli, anche via social, per avere un faccia a faccia con la conduttrice Mediaset. La signora “Non ce n’è Coviddi” si è ritrovata davanti a quattro agguerritissimi opinionisti che hanno mostrato sin dalle prime battute di essere tutti contro di lei.

Il clima in studio si è fatto subito rovente. Dopo pochi minuti gli animi si sono scaldati al punto che due opinionisti hanno lasciato lo studio inferociti. Stessa cosa ha fatto poco dopo la casalinga siciliana che ha perso le staffe quando ha capito che gli accordi presi prima di andare in onda stavano per saltare. “Io sto scioccato”, è stato il commento di Enzo Bambolina che si è ritrovato a gestire la puntata più difficile della sua vita.

Angela avrebbe ricevuto minacce, alcune delle quali rivolte alla figlia. Secondo la sua versione, sarebbe stata abbandonata prima da Barbara d’Urso e poi da Lele Mora, con cui aveva stipulato un contratto.  “Io non volevo attaccare Barbara – si difende Angela da Mondello in studio -. Sono stata invitata nella sua trasmissione, per carità ho accettato, mi hanno ricevuta bene, anzi benissimo. Però grazie a lei, tra virgolette, io mi trovo in questa situazione – ha esordito Angela Chianello – Io sono nata da lei, lei mi ha dato la luce, questa è la verità. Io volevo essere tutelata perché ho ricevuto moltissime minacce. Mia figlia è stata bullizzata, criticata”.

Angela all’opinionista: “Vieni a Palermo che ti faccio fare la posteggiatrice”

Tra le opinioniste in studio c’erano anche Tilde Mendes e Michela Fusco. Con le due sono volate parole grosse. “C’è soltanto un modo per tutelare tua figlia, dovresti spegnere il cellulare, spegnere l’occhio di bue su di te e vedrai che piano piano tutto si ritirerà – ha tuonato Michela -. Ma siccome ho capito che questa giostra piace anche a te, Barbara non te lo può proprio risolvere il problema”. “E vabbè me lo risolvo io, l’occhio non lo spengo”, ha ribadito la Chianello. Che ha poi institito: “Tutto quello che mi verrà farò”. Infine si è rivolta a Tilde Mendes che continuava a punzecchiarla: “Vieni a Palermo che ti faccio fare la posteggiatrice, che solo quello puoi fare”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it