focolaio covid ospedale santobono reparto oncologia

Cluster di Covid all’ospedale Santobono di Napoli. Sono già due i bambini, due gli operatori sanitari, due mamme e 4 infermieri infetti. La scoperta del focolaio è emersa dopo il tampone effettuato a un bimbo che presentava sintomi come tosse e febbre.

Napoli, focolaio al Santobono: già 10 i contagiati

Il contagio si è diffuso all’interno del reparto di oncologia, dove sono ricoverati decine di bambini affetti da neoplasie. Il primo a risultare positivo al virus un bambino che era stato sottoposto al tampone dopo aver avuto la febbre.

Scattati i controlli, all’esito del tracciamento, sono così risultati positivi un altro bambino, due OSS e 4 infermieri. Positive anche le mamme dei due piccoli pazienti. Lo screening proseguirà nei prossimi giorni per capire se il focolaio si sia esteso o meno ad altri reparti del nosocomio partenopeo. Le precarie condizioni di molti bambini ricoverati al Pausilipon rendono il Covid assai più pericoloso e difficile da gestire. E’ di ieri la notizia della morte di una bambina di 10 anni, affetta da sindrome di autoinfiammatoria sistemica all’ospedale Gaslini di Genova.

Intanto la città di Napoli si avvia verso la stagione delle riaperture. Da domani, 26 aprile, la regione rientra in fascia gialla. L’allerta resta massima. Ma già nella giornata di ieri si sono registrati, ultimo weekend “arancione”, assembramenti in centro e in provincia. Il virologo Massimo Galli ha lanciato l’allarme: “Sembra già un liberi tutti. Così rischiamo altri morti. Sono scelte politiche che vanno controbilanciate dalle esigenze sanitarie”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it