raffaele audino morto casagiove covid

Stroncato dal Covid in due settimane. Raffaele Audino, 46 anni appena, è una delle vittime più giovani del virus in Campania. E’ spirato ieri all’ospedale di Caserta. Aveva contratto la malattia durante le vacanze di Pasqua.

Casagiove, Raffaele Audino muore di Covid a 46 anni

Il ricovero – come spiega EdizioneCaserta – era scattato lo scorso 7 aprile. Era arrivato presso il nosocomio di Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta in condizioni già critiche. Il suo stato di salute è progressivamente peggiorato in questi giorni fino al decesso sopraggiunto nella giornata del 19 aprile.

L’uomo lascia la moglie Raffaella Capitelli e i figli Enzo, Michele, Annamaria e Francesco. In tarda mattinata l’ultimo viaggio al cimitero di Macerata Campania, paese d’origine, dove sarà sepolto. Audino lo conoscevano tutti a Casagiove, sempre in giro con una Vespa, badava alla sua famiglia e faceva tanti sforzi per portarla avanti. Tanto dolore nel post del figlio, Enzo: “Papà chi ci avrebbe mai pensato a tutto questo ho pregato a nonna e zio che facessero di tutto per farti tornare forte ma purtroppo non è stato così e ti hanno voluto con loro. Non è giusto avevi una vita da vivere con noi ora come facciamo hai fatto di tutto per non farci mancare mai nulla….”

continua a leggere su Teleclubitalia.it