gianluca coppola casoria sospettato ex

C’è una probabile svolta nell’agguato consumato a Casoria la scorsa settimana che ha ridotto in fin di vita il 27enne di Casoria Gianluca Coppola. Secondo quanto riporta Il Mattino, nell’edizione odierna, il giovane sarebbe stato vittima di una sparatoria provocata dall’ex della sua fidanzata.

Casoria, agguato a Gianluca: ridotto in fin di vita dall’ex della fidanzata

Intorno alle 17 di giovedì scorso, in via Europa, Gianluca si è imbattuto in un giovane 30enne incensurato con cui aveva avuto un violento diverbio poche ore prima sfociato in uno scontro fisico. Il 30enne sarebbe l’ex dell’attuale fidanzata di Gianluca. Non avrebbe mai accettato la fine della storia a distanza di molti anni dalla rottura.

Tra Gianluca e il 30enne le tensioni sarebbero state sempre palpabili. Parole fuori posto, frecciatine, occhiataccie. Ogni volta che il caso li faceva incontrare fuori a un bar di Casoria o in strada, tra i due volavano scintille. Giovedì, però, quelle tensioni sono esplose. Dopo le botte, in cui proprio l’ex dell’attuale compagna di Coppola avrebbe avuto la peggio, l’uomo avrebbe meditato vendetta armandosi di una pistola. Avrebbe incrociato Gianluca mentre era in auto con il padre e lo avrebbe colpito con ben sei colpi di pistola con l’intenzione di ucciderlo.

I proiettili hanno raggiunto la vittima al torace e al collo. Ricoverato d’urgenza al Cardarelli, è ancora oggi considerato in pericolo di vita. I polmoni del ragazzo sono compromessi e per questo i medici – sempre come spiega Il Mattino – hanno deciso al momento di rinviare un delicato intervento di tracheotomia. Al momento la prognosi resta grave. Intanto il papà di Gianluca, Roberto, ha lanciato un appello affinché i testimoni dell’agguato si facciano avanti e aiutino i carabinieri a identificare il responsabile. Il sospettato, infatti, al momento è irreperibile e di lui si sono perse le tracce dalla sera della sparatoria.

continua a leggere su Teleclubitalia.it