Decadono le restrizioni emanata da De Luca. Ieri, infatti, è scaduta l’ordinanza numero 11 del 25 marzo, che impone norme ancora più stringenti per la Campania fino al 5 aprile.

Campania in zona rossa, stop alle restrizioni di De Luca: riaprono parchi e ville

Da oggi, dunque, la regione torna in zona rossa, ma senza ulteriori restrizioni: aperti al pubblico parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze.

Il provvedimento aveva subito una lieve modifica consentendo la riapertura delle attività mercatali limitatamente alla vendita dei generi alimentari, agricoli e florovivaistici. Ciò a patto che le amministrazioni comunali garantissero percorsi separati per evitare la formazione di assembramenti.

“Consentite subordinatamente all’adozione da parte dei Comuni di piani di sicurezza finalizzati a regolare gli accessi alle aree mercatali, con percorsi separati, a evitare assembramenti e comunque nel rispetto dei protocolli di sicurezza”.

A Napoli, però, il sindaco Luigi de Magistris ha disposto la chiusura dei parchi cittadini dalle 12 per allerta meteo, venti forti occidentali con raffiche e possibili mareggiate lungo le coste  esposte. Quindi, per il momento, non sarà possibile recarsi nelle ville comunali e nei parchi della città partenopea.

continua a leggere su Teleclubitalia.it