vaccino ascierto napoli

NAPOLI. Parte anche a Napoli la sperimentazione del nuovo vaccino anti-covid Takis: ad annunciarlo il dottor Paolo Ascierto. All’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale al via la sperimentazione di fase 1 del vaccino.

Insieme all’ospedale San Gerardo di Monza e all’Istituto nazionale Malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, il Pascale selezionerà persone che parteciperanno al procedimento che porterà all’approvazione e alla messa in distribuzione del vaccino “made in Italy”. Covid-eVax è ideato dalla Takis di Castel Romano (Roma) e sviluppato in collaborazione con la Rottapharm Biotech di Monza.

Ascierto, sperimentazione su nuovo vaccino

Il noto oncologo napoletano ha fatto sapere su Facebook: “Abbiamo da poco iniziato la sperimentazione di fase 1 del vaccino Takis, presso il Pascale di Napoli, insieme all’ospedale San Gerardo di Monza e l’Istituto nazionale Malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. A differenza di quelli già approvati, è un vaccino a DNA che contiene al suo interno il codice genetico del virus, tradotto in proteine attraverso la mediazione dell’RNA: per questo il farmaco può essere facilmente modificato in laboratorio, per rispondere alle varianti del virus e non necessita di temperature particolari per la conservazione o il trasporto. La fase 1 di sperimentazione, ora in corso, sta testando il vaccino su un numero limitato di volontari tra i 18 e i 65 anni per valutarne il dosaggio, lo schema di somministrazione (se una dose oppure è necessario anche il richiamo) e la tossicità”.

Leggi anche: Parte la riorganizzazione del centro vaccinale di Giugliano ma ancora difficoltà

L’IRCCS Fondazione G. Pascale ha spiegato in una nota in che modo è coinvolta la loro struttura: “Per attivare la sperimentazione clinica COVID-eVAX stiamo procedendo ad individuare soggetti volontari sani che vogliono aderire sia per la fase I ma anche per la fase II che garantirà ulteriori posti disponibili. Chi fosse interessato a candidarsi può inviare la sua candidatura all’email: [email protected]  riportando i suoi contatti personali”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it