latina trombosi vaccino astrazeneca

Ci sarebbe un altro caso sospetto di trombosi tra i vaccinati AstraZeneca. Si tratta di una 35enne ricoverata all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. La giovane avrebbe ricevuto la prima dose del siero anglo-svedere una settimana fa.

Latina, 35enne ricoverata dopo vaccino: ha una trombosi

Secondo quanto riporta LatinaOggi, la 35enne avrebbe accusato i classici sintomi influenzali dopo la somministrazione del liquido immunizzante. I malesseri dovuti alla prima dose però sarebbero esplosi in maniera sempre più violenta fino a quando non le sarebbe stata riscontrata una trombosi cerebrale. La giovane è ricoverata presso il reparto di Medicina d’Urgenza del nosocomio pontino. Non sono note le sue condizioni di salute.

Non si placano dunque i casi sospetti legati al vaccino anglo-svedese, nonostante il via libera dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco. «Il numero di eventi tromboembolici complessivi nelle persone vaccinate non sembra essere superiore a quello osservato nella popolazione generale» aveva dichiarato Ema dopo la sospensione cautelativa della somministrazione di due giorni.

Massimo riserbo sulla vicenda dall’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove la 35enne è ricoverata. Proseguono gli approfondimenti per accertare se quanto accaduto sia stato causato o meno dal vaccino. Intanto la sfiducia nei confronti di AstraZeneca cresce ogni giorno di più. Più del 40 % degli insegnanti convocati, in Campania, ha rinunciato alla prima dose. Ad alimentare sospetti e perplessità soprattutto il decesso di Sonia Battaglia, la donna napoletana di 54 anni morta pochi giorni dopo il vaccino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it