vaccinazioni astrazeneca campania flop

Crolla la fiducia dei campani nel vaccino AstraZeneca. Quasi il 40 % degli aventi diritto rinuncia alla vaccinazione nel giorno della ripresa della campagna di vaccinazione. Nonostante l’ok dell’Ema e dell’Aifa, restano diffidenza e paura rispetto al siero anglo-svedese.

Campania, insegnanti disertano AstraZeneca: rinunce fino al 40 %

I dati variano a seconda delle Asl. Ma la media oscilla tra il 65 e il 75 % delle adesioni, con rinunce che in alcuni distretti sanitari sfiorano il 40 %. E’ l’effetto psicosi dopo i casi di trombosi presumibilmente collegati alla vaccinazione. La sospensione cautelativa da parte dell’Aifa ha fatto il resto. E così, al Covid Vaccine Center della stazione Marittima di Napoli sono state 145 le rinunce da parte del personale scolastico. Più massiccia invece l’adesione tra le Forze dell’ordine: su 264 convocati si sono presentati in 202 (76,52 per cento) a cui sono state somministrate 176 dosi di AstraZeneca e 20 di Pfizer.

Nell’Asl Napoli 2 (Giugliano, Pozzuoli), su 1798 docenti prenotati – fa sapere il Mattino – sono state 1192 le adesioni. Più del 25 % i rifiuti. Le defezioni toccano il picco nell’Asl Napoli 3 Sud, area vesuviana, dove su 450 convocati il 33 % ha rinunciato a vaccinarsi con AstraZeneca. E non va meglio nelle altre province. La Asl di Caserta registra il 61, 2% delle adesioni alle vaccinazioni con le dosi di AstraZeneca. Anche qui molte defezioni tra il personale scolastico. Meno tra quello appartenente alle forze dell’ordine. A Salerno sono state il 24 per cento le defezioni per il secondo giorno di vaccinazioni con Astra Zeneca: su 1.650 prenotati si sono vaccinati in 1.257 ma si arriva a quota 3.660 considerando anche Pfizer e Moderna.

L’effetto psicosi si fa sentire anche in Irpinia e nel Sannio. Ad Avellino la quota di rifiuti per il vaccino AstraZeneca è attestata al 27 per cento. A Benevento infine, sono state somministrate le ultime 300 dosi disponibili di Pfizer e 200 di AstraZeneca (150 personale scolastico e 50 forze dell’Ordine) con un 75 per cento di adesioni e 35 di rinunce. In totale ieri in Campania sono state circa 12 mila le dosi somministrate, lontane dalle 40 mila al giorno necessarie a centrare l’obiettivo di vaccinare tutta la popolazione entro il 2021. Toccherà adesso alle autorità sanitarie decidere a chi destinare le dosi di AstraZeneca non inoculate. L’ok di Ema e di Aifa purtroppo non è bastato a spegnere le perplessità di molti cittadini.

continua a leggere su Teleclubitalia.it