morti napoli overdose

Due morti sospette a Napoli. Due giovani deceduti nel giro di 24 ore. Sotto accusa una partita di droga tagliata male. E’ quanto riporta il Mattino nella sua edizione odierna. Le vittime sono del Vomero e di Ponticelli.

Napoli, due giovani morti nel giro di 24 ore: ipotesi droga tagliata male

Il primo decesso è avvenuto ieri mattina. Alle 9, in via Pigna, i medici del 118 e gli agenti di Polizia intervengono in un appartamento per la segnalazione di un giovane deceduto nella sua camera da letto. Passano solo un paio d’ore e viene ritrovato il corpo di un altro uomo, questa volta a Ponticelli, nella boscaglia di un campo non coltivato, a poca distanza dal Rione Incis. A effettuare il ritrovamento sempre gli agenti del Commissariato. Accanto al cadavere una siringa.

Soltanto le autopsie disposte dalla Procura di Napoli potranno chiarire cosa abbia ucciso i due giovani e se ci siano un nesso tra i due eventi. La prima ipotesi battuta dagli investigatori è quella di una partita di droga tagliata male. Forse eroina. Al termine della prima ispezione cadaverica, il medico legale ha formulato la diagnosi di una sospetta overdose. Le generalità delle due vittime non sono state rese note. Intanto la Polizia ha avviato le indagini per risalire la filiera della droga killer che avrebbe già fatto due vittime come non accadeva da tempo a Napoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it