morto vigile vibonati vaccino

C’è un’altra inchiesta in corso su una morte a seguito del vaccino AstraZeneca in Campania. Si tratta del vigile urbano di Vibonati, Michele Quintiero, al quale lunedì era stata inoculata la prima dose di Pfizer.

Secondo quanto riporta il mattino, per il medico in contatto con la famiglia e per il direttore sanitario dell’ospedale di Sapri in cui è stata iniettata la fiala non ci sarebbe correlazione tra la vaccinazione ed il decesso. L’uomo è morto dopo circa due ore dalla somministrazione del vaccino. La salma è stata sequestrata e si è in attesa dell’autopsia.

Vigile morto a Vibonati

Michele Quintiero, 62 anni, lunedì scorso si è recato presso il centro vaccinale ospedaliero di Sapri dove era stato convocato insieme ad altri componenti della protezione civile locale. Un’ora dopo la somministrazione ha iniziato ad accusare malori. Nel bagno è stato stroncato da un infarto.

Per lui non c’è stato nulla da fare. Ma il paziente, secondo quanto riferisce il mattino, “era affetto da patologie pregresse di natura metabolica e cardiocircolatoria. Come previsto dalle linee guida in ambito vaccinale, a vaccinazione eseguita, sono stati rispettati i 15 minuti di osservazione, nell’arco dei quali il paziente non ha lamentato nessun disturbo”.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it