protesta mercatali napoli

Una nuova protesta infiamma la città di Napoli in questo secondo lunedì di zona rossa. Un corteo formato per lo più da ambulanti e mercatali si è prima radunato all’esterno di Palazzo Santa Lucia, sede della regione Campania. Poi si è spostato sul lungomare e nel tratto di via Nazario Sauro, bloccando il traffico ed esponendo piccole bare di cartone.

Protesta dei mercatali a Napoli: bloccato il traffico sul lungomare

Si tratta della seconda protesta dopo quella di tre giorni fa in via Santa Lucia. I manifestanti hanno sfilato lungo via Mergellina e via Caracciolo, per fermarsi nei pressi della Galleria Vittoria. Il fronte della protesta potrebbe allargarsi. Infatti anche i tassisti da Capodichino si sono detti pronti a unirsi alla manifestazione. Il prossimo raduno previsto è a piazza Bovio, nei pressi dell’Università Federico II. Non si registrano disordini. Presenti i poliziotti de reparto Celere in tenuta antisommossa.

«Siamo dimenticati da tutti ma abbiamo gli stessi diritti degli altri commercianti, siamo allo stremo», spiegano alcuni dei manifestanti che chiedono ristori per lo stop inflitto alle loro attività con la sospensione di fiere e mercati. «Fiere feste e sagre, non distruggiamo la tradizione», e «Se continua così depositiamo tutti le licenze» sono alcuni degli striscioni esposti nel mezzo del corteo che si sta muovendo in questo momento.

continua a leggere su Teleclubitalia.it