bonus 100 euro scuola covid

Bonus scuola fino a 100 euro per il personale dipendente. E’ quanto si ritroveranno molti lavoratori del Miur sul cedolino di febbraio caricato sul sito di NoiPA. A stabilirlo i decreti “Cura Italia” del marzo 2020.

Scuola, bonus fino a 100 euro

Tra i vari bonus previsti in calendario a febbraio, c’è anche quello per la scuola. Tuttavia vale la pena ricordare che il cedolino di questo mese potrebbe riportare importi più bassi degli altri mesi per via del conguaglio fiscale. Il premio fino a 100 euro potrebbe essere quindi rimodulato e non sarà per tutti. Riguarderà le seguenti categorie:

  • personale docente e ATA della scuola
  • DSGA
  • dirigenti scolastici

Requisiti

A stabilire i requisiti per l’accesso al bonus è l’articolo 63 del decreto Cura Italia e in particolare il comma 2. L’articolo introduce un premio dell’importo massimo di 100 euro riservato ai titolari di redditi di lavoro dipendente non superiori a 40mila euro. La cifra del premio non sarà per tutti di 100 euro perché il medesimo decreto stabilisce che debba essere calcolato in relazione al numero di giorni di lavoro svolti in sede nel predetto mese.

Potranno beneficiare del bonus tutti i dipendenti del personale scolastico che abbiano prestato servizio in presenza a marzo 2020. Non spetta per i giorni in cui il lavoratore non ha svolto la propria attività lavorativa in sede ma a distanza; chi ha beneficiato delle ferie o della malattia; chi ha usufruito di permessi retribuiti o di congedi.

Come presentare domanda al Miur

Per i pagamenti, spetta alla segreteria delle scuole di appartenenza degli aventi diritto inviare comunicare al Miur i dati entro il  prossimo 12 febbraio 2021 alle ore 10:00. Il Miur per la determinazione dell’importo del bonus spettante e per esigenze di semplificazione chiede nella nota di utilizzare il rapporto tra i giorni di presenza in sede (indipendentemente dal numero di ore prestate) effettivamente lavorati nel mese di marzo 2020 e quelli lavorabili, che sono: 22 se la settimana lavorativa è articolata su 5 giorni; 26 se la settimana lavorativa è articolata su 6 giorni.

Infine, qualora il dipendente beneficiario abbia prestato servizio in più istituti scolastici, soltanto delle due procederà al calcolo del bonus fino a 100 euro nello stipendio di febbraio 2021 tenendo conto dei giorni in presenza per tutte le sedi previste.

continua a leggere su Teleclubitalia.it