Picchiata con un bastone, seviziata e filmata dal branco mentre la violentavano. E’ accaduto a Maddaloni, dove una 22enne affetta da disabilità è stata sequestrata e abusata da due uomini e una donna.

Stamane la squadra mobile di Caserta e gli agenti del commissariato di Maddaloni hanno arrestato Pasquale Iannello, 64 anni, Francesco Cimmino, 36 anni, e Monica Vetrano, 40 anni.

 Rispondono di sequestro di persona, violenza sessuale di gruppo, lesioni, revenge porn e stalking.

Le indagini sono partite dalla denuncia del papà della vittima che si è rivolto alla polizia quando la figlia è scomparsa di casa. Sono così partite le ricerche, ma la giovane è tornata a casa, accompagnato da uno dei tre, solo alcuni giorni dopo.

Dopo l’identificazione dei responsabili delle violenze, la polizia ha recuperato i video dello stupro e altri filmati in cui i tre indagati cercavano di costringere la vittima ad accusare suo padre degli abusi. 

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, la 22enne è stata sequestrata e costretta a seguire i tre in casa di uno di loro, a Maddaloni. Poi le hanno sottratto il cellulare, l’hanno picchiata con un bastone di legno e stuprata. Le violenze sono stai poi filmate da un cellulare. E proprio quei video hanno finito per incastrare il trio. Dopo gli arresti, i tre stati rinchiusi nei penitenziari di Santa Maria Capua Vetere e Pozzuoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it