Lutto per l’attrice Lina Sastri. Il fratello Carmine è stato stroncato dal Covid. A darne notizia è stata la stessa Lina attraverso un post su Facebook.

Lina Sastri, il Covid uccide il fratello Carmine

Carmine gestiva un ristorante in via Niccolò Tommaseo, nei pressi di piazza Vittoria, «La Casa di Ninetta». Su Facebook il ricordo commosso dell’attrice. “Mio fratello Carmine ci ha lasciato. Il covid assassino lo ha vinto. Ma Carmine non può morire. É indimenticabile. Era… un Re. Un gigante. Un Eroe romantico. Ogni immagine di bellezza lo rispecchierà. Ogni nota di Mozart farà risuonare la sua felicità. Ogni brillante ispirazione lo risveglierà. Ogni rischiosa azione lo ricorderà. E creerà un ristorante in cielo. Carmine non può morire. È indimenticabile”.

Carmine aveva ereditato la passione per la cucina dalla mamma. Aveva trasformato il suo ristorante in un “teatro”, anche in onore della sorella. Una persona discreta, che ha sempre coltivato con passione la sua attività. Ha contratto il Covid alcune settimane fa. Le sue condizioni sono poi drammaticamente peggiorate fino al tragico epilogo di ieri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lina Sastri (@lina_sastri_official)

continua a leggere su Teleclubitalia.it