Si tinge di giallo la morte del piccolo Antonio Cioffo, il bimbo di 8 anni di Arienzo (Caserta), morto a seguito di un malore. Il piccolo, infatti, presentava i sintomi del coronavirus e l’allarme è scattato in casa dopo una crisi respiratoria.

Arienzo, morto Antonio Cioffo: il bimbo aveva i sintomi del Covid-19

Il bimbo si è sentito male nella sua abitazione, in presenza dei genitori. Da quanto racconta Il Messaggero, presentava i sintomi del Covid-19, come tosse e febbre. A seguito di improvvise difficoltà respiratorie, sarebbe stato trasportato all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta in condizioni critiche.

Ma non c’è stato niente da fare. Pochi minuti dopo dal suo arrivo al pronto soccorso del nosocomio casertano, Antonio Cioffo è morto. Sulla salma sono in corso al momento accertamenti per verificare l’eventuale presenza del Coronavirus. La Procura ha disposto l’autopsia. Se fosse confermata la presenza del Covid-19 nel suo organismo, Antonio sarebbe la più giovane vittima del virus in Italia. Soltanto l’esito del tampone effettuato sul corpicino del bimbo potrà fare luce su quanto accaduto.

Intanto la notizia ha fatto rapidamente il giro dei social gettando nello sconforto l’intera comunità di Arienzo. Sono tanti in queste ore i messaggi di cordoglio apparsi anche su Facebook. Un alunno è per sempre – si legge sulla pagina della scuola primaria Francesco Gesué di San Felice a Cancello -, sarà sempre con noi che ritenevamo scontato un lungo percorso insieme, per sognare un futuro meraviglioso da costruire giorno per giorno. Ora resterà custodita per sempre nei nostri cuori ogni singola ora trascorsa insieme, anche se ci sentiremo incompleti e niente e nessuno colmerà questo vuoto, questo dolore immenso. Da oggi il suo sorriso splendera’ sui visi di ogni bambino”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it