C’è preoccupazione per gli episodi sempre più frequenti di bradisismo nei Campi Flegrei. Il comune di Pozzuoli ha avviato la fase di pre-allarme, come spiega Il Mattino. Significa sala opetativa della Polizia Municipale attiva 24 su 24, anche negli orari notturni, e squadra di pronto intervento per verificare eventuali danni a strutture e fabbricati.

Campi Flegrei, parte la fase di pre-allarme a Pozzuoli

Al momento il livello di allerta resta giallo, il secondo su scala di quattro. Ma l’incremento dell’attività sismica dal mese di giugno ha dimostrato una “moderata accelerazione della deformazione nell’ultimo semestre”, spiega la Commissione nazionale Grandi Rischi nella sua relazione del 30 novembre. “I piani vanno attuati per tutelare la popolazione – ha spiegato il sindaco Vincenzo Figliolia, giocando d’anticipo -. Da padre di famiglia, prima che da sidaco, dobbiamo accelerare sull’applicazione dei piani di protezione civile contro ogni evenienza”.

Con le nuove misure di monitoraggio e assistenza ai cittadini, approvate con una delibera comunale, Pozzuoli entra di fatto nella fase 3 di “pre-allarme”. Nel testo del provvedimento comunale si legge che “i fenomeni sismici occorsi nei mesi di novembre e dicembre 2020 hanno creato apprensione nella popolazione di Pozzuoli, anche a causa del percepimento, specie nelle ore notturne, di inquietanti rumori sotterranei” e si evidenzia che “le fonti scientifiche e di valutazione ufficiali non hanno formulato previsioni precise circa la possibile evoluzione dei fenomeni lasciando aperta la possibilità di una loro imminente regressione ma anche di progressione con caratteristiche invariate o ulteriore accelerazione”.

Leggi: tremano i Campi Flegrei, due scosse di terremoto in mattinata

continua a leggere su Teleclubitalia.it