terremoto notte 21 febbraio pozzuoli

Tornano a tremare i Campi Flegrei. Due lievi scosse di terremoto sono state avvertite nella mattinata di oggi, 2 gennaio, nella zona della Solfatara, tra Pozzuoli e Bagnoli.

Tremano i Campi Flegrei: due scosse di terremoto in mattinata

La prima si è registrata alle 10 e 8 secondi, come documentato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Si è trattato di una scossa molto lieve, di magnitudo 1, nonostante ciò è stata chiaramente avvertita dalla popolazione: è avvenuta ad appena 1 km di profondità.

La seconda, poco meno di 15 minuti dopo: è stata registrata alle 10:18:10, alla stessa profondità stimata ma con magnitudo 1.7. Per entrambe l’epicentro è stato localizzato nella zona di Agnano-Pisciarelli. Nell’ultima settimana si sono susseguite una serie di scosse nella zona flegrea.

L’ultimo evento tellurico risale a sei giorni fa, quando a Pozzuoli si registrò una scossa di terremoto di magnitudo 2.6. Il sisma fu così forte da essere avvertito anche a Pianura, ad Agnano, a Bagnoli e in altre città della provincia di Napoli.

L’avviso del comune di Pozzuoli

L’amministrazione comunale di Pozzuoli ha invitato la cittadinanza a non “avvicinarsi all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura“. Il sisma “potrebbe essere stato avvertito come boato – si legge in una nota del Comune – dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro“. E’ stato ricordato alla popolazione che “dal 2012 il dipartimento nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione)”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it