trump facebook instagram

Sospeso l’account Facebook e Instagram di Trump. Ad annunciarlo è il CEO di Facebook Mark Zuckerberg. L’account del presidente uscente degli Stati Uniti è sospeso “indefinitamente” e almeno per due settimane da Facebook e Instagram.

Nel suo messaggio Zuckerberg dice che “il rischio nel continuare a permettergli di usare i nostri servizi in questo momento è semplicemente troppo grande”. Tutto accade ovviamente dopo le rivolte di ieri al Campidoglio, messe in atto appunto dai sostenitori di Trump.

Trump bannato da Facebook e Instagram

Già da mesi Twitter bollava i suoi messaggi – specie quelli che insistevano sulla teoria della frode elettorale – come potenziali fake. Ma dopo la rivolta di ieri a Capitol Hill, preceduta dal comizio incendiario dello stesso presidente, in una mossa senza precedenti, Facebook e Twitter hanno bloccato gli account di dopo aver pubblicato ripetutamente false accuse sull’integrità delle elezioni.

Leggi anche: Chi è l’uomo vestito da vichingo che ha invaso il Campidoglio

Su Twitter lo stop è di 12 ore, ma il social ha già avverto il presidente che il blocco sarà permanente se infrangerà nuovamente le regole. il ban di Fb invece durerà “indefinitamente e per almeno le prossime due settimane fino a quando una pacifica transizione di potere non sarà completata”. Dunque fino all’insediamento di Biden, programmato per il 20 gennaio. Bloccato per lo stesso lasso di tempo anche l’account di Instagram.

I tre social hanno poi così deciso di rimuovere il breve video che il tycoon ha pubblicato mercoledì in cui esortava i suoi sostenitori che hanno preso d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti a “tornare a casa” mentre, allo stesso tempo, ripeteva false accuse riguardo alle elezioni presidenziali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it