Quattro morti e 13 feriti. E’ il bilancio provvisorio degli scontri nella manifestazione dei fan di Donald Trump al Congresso Usa.

Assalto al Congresso Usa: 4 morti e oltre 50 arresti

E’ salito invece a 52 il bilancio degli arresti a Washington, di cui 26 a Capitol Hill. Molti manifestanti pro Trump sono stati fermati per violazione del coprifuoco.

Di questi, 4 erano in possesso di pistole e uno è stato arrestato per possesso di arma proibita.

Tra le quattro vittime c’è anche la donna raggiunta da un colpo di pistola al petto a Capitol Hill. Si tratta di una sostenitrice di Donald Trump, Ashli Babbit. Lo ha confermato la famiglia.

La polizia ha confermato che sono stati rinvenuti ordigni esplosivi davanti al quartier generale sia del Dnc (Democratic National Convention) e sia dell’Rnc (Republican National Convention).

Gli estremisti pro-Trump che hanno assaltato il Campidoglio USA si sono introdotti anche nell’ufficio della presidente della Camera Nancy Pelosi rubando alcuni oggetti, tra i quali anche la targhetta con il nome della democratica affissa sulla porta. Sulla scrivania i manifestanti hanno lasciato un cartello con su scritto “we will not back down”, “Non torneremo indietro”.

 

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it