mugnano sparatoria mercato

MUGNANO. E’ libero ed è tornato a casa il giovane che questa notte ha sparato due colpi d’arma da fuoco nel mercato ittico di Mugnano. Dopo un lungo interrogatorio presso la compagnia dei carabinieri di Marano, al 31enne, difeso dall’avvocato Marco Sepe, non sono state applicate misure cautelari.

Questa mattina il giovane si è costituto con il suo avvocato e ha consegnato anche l’arma. Il 31enne, C.N. di Villaricca, ha spiegato ai militari che si è trattato di un momento di follia dettato dall’acredine, già esistente, con i suoi dirimpettai all’interno del mercato. Prima è nato un litigio poi da qui è scaturita la rissa a cui hanno partecipato circa 20 persone.

Mugnano, sparatoria al mercato

Il 31enne e il fratello avrebbero avuto la peggio così in quell’istante, nel cuore della notte, decide di prendere l’arma che aveva a casa, una 9-21, illegalmente detenuta e con matricola abrasa, e tornando al mercato ha esploso i due colpi. Il giovane ha ferito prima uno dei partecipanti alla rissa sparandolo alle gambe. Il secondo colpo ha invece raggiunto un 17enne al polpaccio. 20 e 30 giorni di prognosi per i due.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it