bomba casoria

Casoria. Disperazione, pianti e tanta rabbia dopo l’esplosione di una bomba, questa notte, che ha letteralmente devastato alcuni negozi della Galleria Marconi. Il boato enorme, udito a chilometri di distanza, anche nei comuni limitrofi, ha spaventato e messo in allerta decine di cittadini.

Immediatamente sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco e gli agenti di Polizia che hanno messo in sicurezza la zona e avviato le prime indagini. Anche alcuni cittadini sono scesi in strada ed hanno documentato, con alcuni video, i danni causati dall’ordigno. In un video in particolare postato sui social, si sentono le urla disperate, probabilmente di alcuni proprietari, giunti sul posto.

Le indagini

Alle forze dell’ordine spetta ora il compito di individuare i motivi dietro l’esplosione: non si esclude nessuna ipotesi, neppure quella legata alla criminalità organizzata e al racket. Ancora da quantificare anche i danni, che purtroppo però paiono essere ingenti, visto che come detto la bomba ha devastato gli ingressi di gran parte dei negozi che sorgono nella galleria commerciale.

La notizia ha fatto, in pochi minuti, il giro de social. Tanti i commenti dei cittadini di Casoria, spaventati ma anche indignati per quanto accaduto. Sui gruppi di quartiere, visto che i danni sembrano essere come detto ingenti, si è messa in moto anche la macchina della solidarietà: c’è infatti chi ha proposto di organizzare una colletta per aiutare i commercianti colpiti dalla deflagrazione. “Visto quanto appreso in questo momento sulla bomba mirata a distruggere le attività in via Marconi, vorrei proporre un umile colletta per aiutare questi commercianti”, scrive una cittadina.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it