tsunami salento

Dopo il devastante terremoto che ha colpito quest’oggi la Turchia, la minaccia di uno tsunami sulle coste del Salento diventa sempre più reale. Come riporta il sito Leccesette.it, la scossa di terremoto di magnitudo 6.6 gradi della scala Richter nel Mar Egeo, ha creato un effetto a catena e si teme che l’onda anomala possa arrivare sui litorali salentini.

Per questo, a Leuca la Capitaneria ha chiesto il rientro delle barche per garantire maggiore sicurezza. Intanto a Smirne, si calcolano i danni. L’epicentro è stato a circa 17 km (11 miglia) dalla costa della provincia di Smirne, a una profondità di 16 km.

Ad essere colpita anche la zona ovest della Turchia e la regione nord-occidentale di Marmarati. Almeno otto persone sono morte, sei a Smirne e due a Samos, e oltre 200 sono rimaste ferite in Turchia.