Controlli a tappeto dei Carabinieri del comando provinciale a Napoli e provincia. 46 persone sanzionate perché senza mascherina. Quattro i locali sanzionati per violazioni alla normativa anti-covid19

Controlli nella movida a Napoli e provincia: raffiche di multe, sanzionati locali

Città e provincia sono state presidiate da centinaia di militari affinché fossero rispettate le prescrizioni inserite nei decreti governativi destinati a limitare il dilagare dell’epidemia da coronavirus.

Si parte dai quartieri Vomero e Arenella dove i militari della locale compagnia, insieme a quelli del NIL, del NAS e del Reggimento Campania, hanno denunciato il titolare di una nota paninoteca di Via Cilea, per irregolarità igienico-sanitarie. Il titolare è stato sanzionato per 1000 euro.

Tre le persone sanzionate perché prive di mascherina, una di queste denunciata per il rifiuto di fornire ai carabinieri indicazioni sulla propria identità.

Continua l’attività di contrasto ai parcheggiatori abusivi. A quelli irregolari, tuttavia, si aggiungono anche 2 titolari di parcheggi denunciati perché non avevano sottoposto i dipendenti a visita medica.

Centro storico

Ancora in città, tra i quartieri del Centro Storico, Chiaia e Quartieri Spagnoli i militari della compagnia Napoli Centro hanno denunciato 9 parcheggiatori abusivi. In gran parte distribuiti lungo la riviera di Chiaia e il lungomare, i parcheggiatori erano già stati sanzionati in passato per la medesima violazione.

Sette le persone sorprese e sanzionate perché senza mascherina. Arrestato per spaccio di droga Antonio Boccia, 42enne dei quartieri spagnoli sorpreso in vico lungo san Matteo mentre cedeva una dose di cocaina ad un giovane extracomunitario, poi segnalato alla Prefettura.

Due le persone denunciate per furto di energia elettrica: i contatori delle loro abitazioni erano stati manomessi con un magnete che alterava la rilevazione dei consumi.

Frattamaggiore

In provincia, a Frattamaggiore i carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno controllato centinaia di persone, presidiando le piazze della movida dove è forte la presenza di giovani.

15 le persone sanzionate per violazioni alla normativa anti-contagio: 10 erano senza mascherina, gli altri – comunque privi di mascherina – non rispettavano il divieto di assembramento.

Ischia

Cinque le persone multate sull’isola di Ischia dai carabinieri della compagnia locale.

Sanzionato il titolare di un pub di via nuova marina a Forio per aver omesso di identificare le persone sedute ai tavoli e quello di un secondo locale di Via Porto nel comune di Ischia. Quest’ultimo non aveva rispettato l’orario di chiusura previsto per le 24.

Torre Annunzia, Torre del Greco e Volla

Ancora controlli a Torre Annunziata dove i carabinieri hanno sanzionato 5 persone perché senza mascherina. Nessuna sanzione per i locali controllati, tutti in linea con le direttive imposte dal governo.

Movida nel mirino anche a Torre del Greco e Volla. Due le persone denunciate: una per guida sotto l’influenza dell’alcool e una per guida senza patente.

Sul fronte mascherine, 11 le persone sanzionate. Sono, invece, 4 gli assuntori di stupefacenti segnalati alla Prefettura.

Penisola sorrentina

Attenzione massima anche nei comuni della penisola sorrentina dove i militari della Compagnia locale hanno sanzionato il titolare di un esercizio commerciale che garantiva cibo d’asporto anche dopo le 21.00 e denunciato un 48enne per accensione non autorizzata di fuochi d’artificio.

Non mancano le violazioni al codice della strada: sanzionate tra Napoli e provincia oltre 70 persone per violazioni varie, tra queste molte per guida senza casco e mancanza di copertura assicurativa.



continua a leggere su Teleclubitalia.it