E’ ricoverato al pronto soccorso del San Giovanni Bosco Francesco Emilio Borrelli, il giornalista e consigliere regionale dei Verdi. Stamattina è stato aggredito e picchiato da un gruppo di persone, uomini e donne, che si sono scagliate contro di lui all’esterno del nosocomio.

Napoli, borrelli aggredito all’esterno del San Giovanni Bosco: le sue condizioni

Borrelli ha riportato la frattura delle ossa nasali ed un trauma cranico, con una prognosi di 20 giorni, fanno sapere dallo staff.

Fortunatamente l’intervento delle guardie giurate ha evitato che la situazione degenerasse più del dovuto. Nonostante ciò, i vigilantes sono state aggredite: uno dei due ha la micro frattura di un mignolo. Tre giorni la prognosi per Giampaolo Massaroli, attivista presente al momento dell’assalto, per le percosse subite.

I filmati

La scena è stata ripresa col cellulare dai membri dello staff di Borrelli che questa mattina erano con lui. I filmati, due per l’esattezza, sono stati pubblicati sulla pagina facebook del consigliere, diventando subito virali.

I messaggi di solidarietà

Tantissimi i messaggi di solidarietà e vicinanza da parte di cittadini, politici, e personaggi pubblici sui social. Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli su Facebook esprime solidarietà al collega:

“Solidarietà a Francesco Borrelli, aggredito selvaggiamente, e alla guardia giurata dell’ospedale San Giovanni Bosco che per difenderlo da un gruppo di delinquenti ha riportato una frattura ad un braccio. Riportare la legalità nei luoghi del malaffare, un ospedale in cui la camorra gestiva il parcheggio, è l’impresa più difficile nella nostra città”



continua a leggere su Teleclubitalia.it