jogging violentata fase 2 olbia

Era uscita per fare jogging e approfittare così dela fase 2. Ma durante il suo allenamento è stata fermata e violentata da un 16enne. E’ accaduto a Olbia, in Sardegna. Vittima una donna di 40 anni.

Olbia, 40enne violentata da 16enne mentre fa jogging

Secondo quanto ricostruito, la 40enne, l’altro ieri, verso le 20, si trovava in una zona isolata, fuori dal centro abitato, e stava facendo jogging, quando sarebbe stata sorpresa di spalle da un ragazzo di nazionalità tunisina, ospite di un centro di accoglienza per richiedenti asilo di La Maddalena. sedicenne di nazionalità tunisina, ospite di un centro di accoglienza per richiedenti asilo di La Maddalena. Il ragazzo è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione col supporto del nucleo operativo radiomobile del reparto territoriale di Olbia.

inlineadv

Sul brutale episodio indagano i carabinieri. Il 16enne avrebbe bloccato la donna e l’avrebbe scaraventata a ferra per poi spogliarla e violentarla. Le urla della vittima hanno attirato l’attenzione di due persone che stavano facendo attività fisica a poche decine di metri di distanza. A quel punto il giovane stupratore si è dato alla macchina. I soccorritori intanto hanno allertato il 112. La pattuglia ha quindi chiesto l’intervento di un’ambulanza per accompagnare la vittima in ospedale: le sue condizioni fisiche sono parse buone, ma il trauma subito le ha provocato un gravissimo stato di choc.

related