Napoli, ucciso dal coronavirus: muore il manager della “Porsche” di via Antiniana

Napoli, ucciso dal coronavirus: muore il manager della “Porsche” di via Antiniana

Il coronavirus si porta via un altro pezzo di Napoli. E’ Francesco Fuschino, 57 anni, storico manager dell’automobile, l’uomo che ha portato la”Porsche” nella capitale del Sud.  Tutti conoscono la concessionaria di via Antiniana, ad Agnano, quel parco di aiuto sportive che ha fatto sognare generazioni di napoletani.

Napoli, muore Francesco Fuschino

A darne notizia è il portale Stylo24. L’uomo sarebbe tornato da un viaggio a Milano a inizio marzo e avrebbe contratto il virus. Le sue condizioni si sono subito aggravate e il manager è stato presto ricoverato in terapia intensiva. Dopo dieci giorni, non ce l’ha fatta. Non è chiaro se soffrisse già di patologie pregresse. Stava dando segni di miglioramento prima che la situazione precipitasse. Tantissimi i messaggi di cordoglio espressi sui social da parte di amici e parenti. A rendere ancora più tragica la notizia un’altra circostanza: l’uomo aveva perso la madre due giorni fa. Anche la donna, affetta da Covid-19, è morta da sola senza il sostegno dei suoi cari.

La situazione in Campania

Intanto il numero dei contagiati a Napoli supera i 1300 casi. Più di 60 i decessi da Covid-19. Nella giornata di ieri, su circa 1000 tamponi, 110 sono risultati positivi. Intanto il governatore, Vincenzo De Luca, ha scritto al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, denunciando una situazione sanitaria ai limiti del collasso. Ieri il governatore, con una nuova ordinanza, ha prorogato le restrizioni dal 3 aprile al 14 aprile su tutto il territorio regionale.

 



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.