Pozzuoli, si barrica in casa per oltre 24 ore: bloccato 25enne che minacciava di farsi esplodere


Finisce l’incubo per decine di famiglie rimaste fuori casa per oltre 24 ore. Il 25enne Giuseppe Di Bonito, il giovane che si era asserragliato in casa minacciando di far saltare in aria la palazzina, è stato bloccato e allontanato dalla sua abitazione. Dopo una trattativa estenuante, durata ben 27 ore, sono intervenuti i militari del

Pozzuoli, si barrica in casa per oltre 24 ore: bloccato 25enne che minacciava di farsi esplodere

Finisce l’incubo per decine di famiglie rimaste fuori casa per oltre 24 ore. Il 25enne Giuseppe Di Bonito, il giovane che si era asserragliato in casa minacciando di far saltare in aria la palazzina, è stato bloccato e allontanato dalla sua abitazione.

Dopo una trattativa estenuante, durata ben 27 ore, sono intervenuti i militari del gruppo intervento speciale dell’Arma. Quest’ultimi si sono calati con delle funi dal balcone di un appartamennto al quarto pianto e si sono, poi, introdotti nella casa del 25enne mentre venivano fatte esplodere granate stordenti.

L’uomo è stato immobilizzato senza opporre alcuna resistenza. Insieme a lui c’era l’anziana madre, anche lei barricata in casa dal giorno prima. Di Bonito, che soffre di problemi psichici, la notte precedente era andato in escandescenza minacciando con coltelli da cucina e bombole di gas i vicini. Dopo il blitz, una folla di residenti e curiosi hanno applaudito i militari.

SEGUI LE NOTIZIE DEL GIORNO

SEGUI LA NOTRA FANPAGE

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.