Dramma a Genova. Un giovane ipovedente di diciannove anni è morto sabato sera precipitando dalla tromba delle scale del palazzo in cui viveva. L’incidente si è consumato in un condominio di via Cantore, nel quartiere di Sampierdarena a Genova.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il diciannovenne aveva preceduto sulle scale la mamma, con cui stava uscendo, per chiamare l’ascensore, ma quando la donna è arrivata lui era precipitato nel vuoto per diversi metri.

Il ragazzo è morto sul colpo dopo il volo dalle scale. La giovane vittima, a quanto si apprende, oltre a essere ipovedente aveva anche dei problemi motori. Sul luogo della tragedia sono intervenuti il 118 e gli agenti della squadra Volanti della polizia che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Secondo i primi accertamenti, si sarebbe trattato di un tragico incidente. Il giovane ipovedente sarebbe caduto nel vuoto probabilmente dopo essersi appoggiato alla ringhiera in attesa dell’arrivo della madre. Accertamenti in corso per valutare se l’altezza della balaustra fosse regolare.

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it