San Gennaro Vesuviano, lancia figlia dal balcone: bimba morta sul colpo

San Gennaro Vesuviano, lancia figlia dal balcone: bimba morta sul colpo

Uccide la figlia lanciandola dal balcone e poi tenta di togliersi la vita. E’ successo a San Gennaro Vesuviano, in via Cozzolino. Un padre di 35 anni ha scagliato la figlioletta di 16 mesi dal balcone del secondo piano del suo appartamento e poi si è buttato giù. Le circostanze dell’omicidio sono ancora da chiarire.

La tragedia

La bimba è deceduta sul colpo volando dalla finestra. Inutili i tentativi di rianimazione del personale del 118. Il medico ha potuto solo constatare il decesso della piccola. L’uomo, dopo il folle gesto, si è lanciato a sua volta dal balcone impattando contro il suolo. Adesso è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli. Avrebbe riportato diverse ferite.

Le prime indagini

In Via Cozzolino, arteria stradale che congiunge le centralissime via Ferrovia con via Mandrile, sono sopraggiunti successivamente i carabinieri della locale Compagnia. I militari dell’Arma hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica della tragedia e stanno ascoltando i vicini e i parenti della coppia. Il 35enne, secondo quanto riporta Fanpage.it, era in via di separazione con la compagna. I genitori della piccola vivono a Caserta, nell’appartamento dove si è verificata la tragedia vive la suocera dell’uomo.

Le autorità non hanno ancora diffuso le generalità della bimba deceduta. L’uomo avrebbe lanciato la neonata in preda a un raptus. Non è chiaro se al momento dell’omicidio fossero presenti altri familiari all’interno dell’appartamento e se sia stato un litigio a scatenare il raptus.

NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.