Una ragazza di 20 anni è morta dopo essere stata trovata in condizioni critiche su un superyacht miliardario in Grecia. La vittima, Sinead McNamara, che stava lavorando sulla barca da 140 milioni di dollari a sei piani, è stata trovata giovedì sull’isola di Cefalonia, dove era attraccata, secondo la BBC.

Lo yatch è di proprietà del magnate minerario messicano Alberto Bailleres. La ragazza è morta mentre veniva trasportata in aereo all’ospedale di Atene. Le circostanze della sua morte rimangono poco chiare, e le autorità greche avrebbero avviato un’indagine mentre la guardia costiera ha ordinato all’imbarcazione di rimanere ancorato nel porto di Argostoli.

inlineadv

Le autorità hanno detto al Times che McNamara è stata trovata da un membro dell’equipaggio appesa al ponte posteriore dello yacht, il che farebbe pensare a un possibile suicidio, che verrà confermato soltanto al termine delle indagini.

related