Botte da orbi tra residenti di un vicolo, la Polizia arriva e deve chiedere rinforzi

Botte da orbi tra residenti di un vicolo, la Polizia arriva e deve chiedere rinforzi

Ieri sera, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato il 26enne dell’Avvocata Giuseppe Esposito in quanto ritenuto responsabile dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo è stato altresì deferito in stato di libertà per i reati di rissa e danneggiamento di beni della pubblica amministrazione. Contemporaneamente sono state denunciate in stato di libertà altre due persone per rissa ed un’altra per il medesimo reato e per lesioni a pubblico ufficiale.

Verso le 20.45, i poliziotti, su disposizione della Sala Operativa della Questura, si sono recati al Vicolo S. Domenico Soriano dove era stata segnalata una violenta rissa per strada che stava coinvolgendo numerosi residenti della zona.

L’arrivo dei poliziotti non ha sedato gli animi. L’aggressività dei contendenti ha invece trovato sfogo all’indirizzo dei poliziotti, che visto l’alto numero dei rissanti, ha dovuto chiedere rinforzi. In particolare Giuseppe Esposito ha sfogato tutta la sua ira colpendo con calci e pugni tutti gli agenti che gli si avvicinavano ed i loro mezzzi per poi strappare dei tergicristalli da un’autovettura in sosta ed usarli come arma contundente, prima contro i poliziotti e poi contro i contendenti.

Alla fine gli agenti sono riusciti a bloccare tanto il violento Esposito quanto gli altri coinvolti nella rissa. Il bilancio dei feriti è stato notevole. Cinque poliziotti sono stati infatti accompagnati al pronto soccorso dell’Ospedale Vecchio Pellegrini dove i sanitari li hanno medicati e giudicati guaribili con prognosi dai 5 ai 7 giorni.

Dopo l’arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, Giuseppe Esposito è stato condotto al proprio domicilio dal quale in giornata verrà prelevato per essere sottoposto a processo penale con rito direttissimo.