Campania, arriva in ospedale con la febbre e muore: scatta l’inchiesta

Campania, arriva in ospedale con la febbre e muore: scatta l’inchiesta

Aveva dolori e febbre alta, i classici sintomi dell’influenza, ma un po’ più forti del solito. Per questo Luciano Martinelli, 48 anni, aveva deciso di recarsi in ospedale e i medici l’avevano ricoverato per tenerlo sotto osservazione e monitorare il suo caso. Ieri mattina il suo cuore ha smesso di battere, e i familiari vogliono ovviamente sapere perché.

Arriva da Agropoli, nel salernitano, questo sospetto caso di malasanità. Lucio, così lo chiamavano gli amici, era arrivato in ospedale giovedì mattina perché la febbre non accennava a calare e i dolori erano sempre forti. Ma dopo un giorno e una notte di ricovero, improvvisamente Martinelli è deceduto. Per i familiari le cause non sono chiare. Non riescono a spiegarsi come una brutta influenza lo abbia portato alla morte. Hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri della stazione di Agropoli che hanno posto sotto sequestro cartella clinica e salma. In queste ore dovrebbe essere fissata l’autopsia che proverà a far luce sull’accaduto.