villaricca aggredita dottoressa hub vaccinale

Situazione esplosiva all’hub vaccinale di Villaricca. Una dottoressa è stata aggredita e presa a schiaffi da un paziente che non voleva attendere il suo turno. Gli operatori sanitari impegnati all’interno della struttura si dicono esasperati perché nell’ultima settimana devono gestire una media di quasi mille vaccinazioni al giorno soltanto nella tensostruttura di via Napoli.

Villaricca, caos all’hub vaccinale: dottoressa presa a schiaffi

Ad aggredire la dottoressa nel primo pomeriggio di oggi, 4 gennaio, sarebbe stata una signora stanca di attendere il suo turno dopo ore di attesa. Il medico ha immediatamente allertato le forze dell’ordine. Gli agenti della Polizia Municipale sono giunti sul posto per ricostruire l’accaduto ed accertare eventuali responsabilità.

Il centro vaccinale di Villaricca sta reggendo da giorni la pressione di una mole di richieste di vaccinazione provenienti da molti comuni dell’area nord di Napoli. Tra di essi il comune di Giugliano, dove l’unico hub vaccinale disponibile è in fascia costiera, a Lago Patria. Le lunghe attese e gli assembramenti di via Napoli hanno così generato uno stato di tensione all’esterno della struttura e l’aggressione di oggi è soltanto l’epilogo di una lunga sequenza di episodi segnati da insofferenza e nervosismo.

Alla luce della situazione esplosiva documentata anche oggi, la commissione straordinaria che al momento guida l’amministrazione di Villaricca valuterà se sospendere o meno il servizio di somministrazione dei vaccini nell’hub di via Napoli per motivi di ordine pubblico. Intanto l’Asl Napoli 2 Nord ha sospeso l’open day previsto per la giornata di domani. Sono infatti già 760 le persone convocate per la somministrazione del siero anti-covid.

continua a leggere su Teleclubitalia.it