Uccide la suocera a coltellate, poi si siede sul cadavere per fumare una sigaretta

Ha prima ucciso la suocera a coltellate e colpi di forbice, poi si è seduta sul suo cadavere si è accesa una sigaretta. Si è trovato davanti questa scena, Francesco Arnone, marito della 32enne Laura Di Dio, arrestata per omicidio aggravato.

Enna. Uccide la suocera a coltellate, poi si siede sul cadavere per fumare una sigaretta

La 32enne è accusata di aver ucciso Margherita Margani, 62 anni, madre del marito. “Non la sopportavo più”, con queste parole ha confessato l’omicidio. Le abitazioni delle due donne erano praticamente una accanto all’altra, a Pietraperzia, in provincia di Enna. Ed era stata la suocera ad invitare la nuora per un caffè, nonostante da tempo i rapporti fossero tesi tra le due donne e solo da qualche tempo avessero ricominciato a parlarsi dopo anni di interruzione di ogni tipo di rapporto. Al culmine di un’accesa discussione, Laura Di Dio ha impugnato un paio di forbici e si è scagliata contro la suocera infliggendole un colpo mortale alla gola.

Il movente dell’omicidio resta ancora da accertare anche se tra le due donne i rapporti sono sempre stati molto tesi. Secondo quando ricostruito fino ad ora dagli investigatori, nel 2018, il cognato della 32enne aveva esploso alcuni colpi di pistola contro il fratello (Francesco Arnone, il marito di Laura) ritenendo che l’avesse picchiata. Il presunto aggressore, Christian Arnone, fu arrestato per tentato omicidio.

L’episodio aveva generato un clima di tensione familiare: Margherita Margani accusava la nuora delle ostilità tra i due fratelli. Dal canto suo, Laura Di Dio aveva cominciato ad aver risentimento nei confronti della suocera. Un’avversione che, nel pomeriggio di ieri, è culminata con un epilogo a dir poco drammatico. Quest’oggi si svolgerà l’interrogatorio di convalida del fermo. Le indagini sono affidate ai carabinieri e coordinate dalla Procura di Enna.

Fonte foto: Il corriere della Sera 

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp