Twix, Bounty e M&M’s ossido di etilene sintomi

Alcuni lotti di gelati Twix, Bounty e M&M’s sono stati ritirati da supermercati e negozi a causa della presenza di livelli di ossido di etilene oltre i limiti di legge.

L’allerta alimentare è stata lanciata da diverse catene di supermercati che vendono i prodotti in questione come Coop, Decò, Unes, e Iper. Nel dettaglio, l’avviso datato 8 aprile 2022 è stato emesso dallo stesso produttore dei gelati, una società francese che li produce e li commercializza per conto di Mars Italia S. p. A.

Come comunica Mars Italia, il richiamo si è reso necessario a causa della presenza di livelli di ossido di etilene (ETO) in quantità superiore a quella indicata dalla normativa europea nella farina di semi di carrube, uno degli ingredienti utilizzati per la produzione di gelati.

I prodotti interessati dal richiamo

  • Il Twix Ice Bar venduto in confezioni singole da 40 grammi, con il termine minimo di conservazione fissato al 31/07/2022 (EAN 5000159484657);
  • Il Twix Ice Bar venduto in confezioni da 6 pezzi da 34,2 grammi ciascuno, con termine minimo di conservazione al 31/04/2022 e al 31/07/2022 (EAN 5000159484695);
  • Il Bounty Ice Bar, venduto  in confezioni da 6 pezzi da 39,1 grammi ciascuno, con termine minimo di conservazione al 31/05/2022 (EAN 5000159483063);
  • Il M&M’s Choco Ice Bar, venduto in confezioni da 4 pezzi da 63 grammi ciascuno, con termine minimo di conservazione fissato al31/05/2022 (EAN 5000159500678).

Ossido di etilene, perché è tossico e quali sintomi causa nell’uomo

Può provocare un largo spettro di sintomi con un’esposizione di alcuni minuti, come mal di testa e convulsioni, e addirittura ictus e coma per periodi più prolungati. Irrita inoltre le vie respiratorie, provocando versamenti di liquidi. Un’esposizione cronica può causare problemi alla vista.

continua a leggere su Teleclubitalia.it