rapine distributori benzina sant'antimo casandrino

Ci sarebbe la stessa coppia di malviventi dietro le tre rapine messe a segno ieri tra Sant’Antimo e Casandrino. Nel mirino di due balordi armati a bordo di uno scooter tre distributori di carburante.

Tre rapine in poche ore tra Sant’Antimo e Casandrino, caccia a due banditi armati

Le scorribande criminali intraprese ieri da due rapinatori hanno fruttato un bottino di circa 3400 euro. I carabinieri della Compagnia di Giugliano sono intervenuti prima in via Borsellino a Casandrino e poi in via Separiello a Sant’Antimo. I banditi hanno agito con le stesse modalità: in sella a uno scooter, con volto coperto da casco integrale, hanno intimato al benzinaio, sono minaccia dell’arma, di consegnare l’incasso della giornata.

A Sant’Antimo la coppia di rapinatori ha portato via 700 euro. Poco prima i due raid ai danni di due distributori a Casandrino. 500 euro il primo bottino, 2200 il secondo. A essere prese di mira due pompe di benzina che distano poche centinaia di metri l’una dall’altra, entrambe in via Borsellino. Avviate le indagine, i militari dell’Arma hanno ascoltato le vittime per raccogliere tutti i dettagli sui malviventi e hanno acquisito le immagini di videosorveglianza presenti negli impianti. Adesso è caccia ai due rapinatori.

continua a leggere su Teleclubitalia.it