Rapine Mugnano Villaricca

Tre rapine, tra Mugnano e Villaricca, in una sola notte. Ancora ladri scatenati in provincia di Napoli. Stavolta, ad agire sono stati presumibilmente gli stessi malviventi, incappucciati e armati di pistole e fucile, per le modalità con cui si sono consumati i tre raid.

Tre rapine in una notte tra Mugnano e Villaricca: è caccia ai malviventi

Ma andiamo in ordine cronologico. Il primo esercizio commerciale a essere finito nelle mire dei balordi è Il Gigante Blue Moon, noto bar che sorge in via Nenni, a Mugnano. Intorno alla mezzanotte i rapinatori, in presenza dei clienti, si sono fatti consegnare dal cassiere del denaro per poi fuggire. Subito dopo, i balordi hanno raggiunto un distributore di carburanti in corso Italia, la Q8.

Anche qui, stesso copione: con armi spianate hanno minacciato un dipendente, costringendolo a consegnare loro tutto il denaro che aveva con sé. Con i soldi tra le mani i criminali sono scappati, per poi colpire il loro terzo obiettivo: un’altra stazione di servizio di Corso Europa, stavolta a Villaricca, l’Als, a poche centinaia di metri da quella di Mugnano.

Stesse modalità

Anche in questo caso, la modalità della rapina è la stessa. I malviventi, una volta arraffati i soldi, sono fuggiti a bordo di un’auto. Sui tre raid indagano i Carabinieri della Compagnia di Marano, guidati dal capitano Alberto Leso. I militari sono impegnati non solo a ricostruire nel dettaglio le rapine, ma anche nelle ricerche dei criminali. Utili alle indagini potrebbero rivelarsi le immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza delle tre attività commerciali colpite nella notte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Teleclubitalia (@teleclubitalia)

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp